Cessione crediti fiscali SMART

Su questa pagina potete scaricare il simulatore per un calcolo approssimativo dell’importo pagato sui crediti fiscali in vostro possesso. Ogni azienda aderente al servizio avrà un proprio rating, ed in base al proprio rating il reale prezzo di acquisto del credito varierà rispetto al semplice simulatore che vi alleghiamo. Una volta registrati, le cessioni avverranno con un semplice codice OTP che riceverete sul vostro cellullare.

I crediti che acquistiamo sono i seguenti:

SuperBonus 110% (art. 119 DL n. 34/2020)

Bonus facciate (art. 121 DL n. 34/2020)

Ecobonus ordinario (art. 121 DL n. 34/2020)

Ristrutturazione – recupero patrimonio edilizio (art. 121 DL n. 34/2020)

Adeguamento ambienti di lavoro (art. 120 dl 34-2020)

Canoni locaz.immob.non abit. e aff.azienda (art. 28 dl 34/2020)

Sismabonus ordinario (art. 121 DL n. 34/2020)

Colonnine di ricarica ordinario (art. 121 DL n. 34/2020)

Clicca qui per scaricare il simulatore

Per informazioni e chiarimenti, compila pure il form in calce…. (e per importi fino a 15.000,00 € liquidiamo in 24 ore).

Tutto un’altro MOnDO di fare finanza…..

    Nella compilazione del modulo vi preghiamo di essere più precisi possibili in modo da indirizzare la richiesta al professionista più "corrispondente" (per le famiglie, per i condomini o per le imprese),
    copia del form sarà inoltrato anche alla vostra casella di posta elettronica (se non la ricevete, avete indicato un indirizzo mail errato!)

    Condomini: SuperBonus 110% – EcoBonus – SismaBonus

    Condominio – Impresa

    Il Decreto Rilancio, nell’ambito delle misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID 19, ha incrementato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 DICEMBRE 2021 a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici e delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

    Altra importante novità, introdotta dal Decreto Rilancio, è la possibilità di optare, in luogo della fruizione diretta della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi (cd. sconto in fattura) o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.
    Tale possibilità, infatti, riguarda non solo gli interventi ai quali si applica il cd. Superbonus ma anche quelli:

    • di recupero del patrimonio edilizio;
    • di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti (cd. bonus facciate);
    • per l’installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

    Qui riassumiamo brevemente le parti coinvolte e la nostra possibilità di intervento.

    I players:

    • Professionisti qualificati ed accreditati
    • Imprese certificate
    • General contractor

    Beneficiari:

    Condominio

    La struttura dell’operazione:

    La procedura prevede, dopo l’accreditamento, la sottoscrizione di contratti tra l’appaltatore, il professionista, gli asseveratori o con un main contractor che raccolga
    tutte queste figure che cederanno il credito in piattaforma. La piattaforma si incaricherà del commissioning di fine lavori.
    La struttura e tutte le parti che la compongono, fattureranno un costo per servizi che rientrerà nell’ importo finanziato dallo Stato per tutti i servizi e le attività di cui sopra, incluso:

    • le assicurazioni che fanno parte obbligatoria del pacchetto in quanto richieste per legge o comunque richieste dai finanziatori a tutela dei committenti con tutti i soggetti partecipanti che assumono la figura di Assicurati. La Polizza copre tutte le attività inclusa la possibile
      contestazione dell’ ufficio delle entrate nei 5 anni successivi la cessione.
    • controlli e verifiche documentali sino all’ apertura del cassetto fiscale
    • assistenza commerciale nella presentazione ai committenti incluso assemblee condominiali se necessario
    • tutto il supporto ausiliario ed indispensabile per una corretta gestione e il RILASCIO della GARANZIA ASSICURATIVA di cui sopra

    Con questa attività si avrà la certezza dell’acquisto del credito prima dell’inizio dei lavori e sarà possibile organizzare (se richiesto dall’impresa) il finanziamento delle anticipazioni necessarie in attesa di completare il primo SAL previsto dopo l’esecuzione del 30% dei lavori previsti.

    Documentazione per il censimento dell’azienda:

    • cciaa
    • oggetto sociale che preveda la possibilità lavori per efficientamento energetico e/o sismico
    • dichiarazioni assimilabili a quelle per appalti pubblici
    • possibilmente esperienza di lavori analoghi fatti
    • progetto che dimostri la possibilità di ottenere eco/sisma bonus nel rispetto delle norme

    Nel caso di interesse, vi metteremo in contatto con l’advisor che si occupa di queste operazioni appena ricevuto il form in calce.

      Nella compilazione del modulo vi preghiamo di essere più precisi possibili in modo da indirizzare la richiesta al professionista più "corrispondente" (per le famiglie, per i condomini o per le imprese),
      copia del form sarà inoltrato anche alla vostra casella di posta elettronica (se non la ricevete, avete indicato un indirizzo mail errato!)



      SuperBonus 110% – Finanziamento/acquisto dei crediti

      FINANZIAMENTO SUPERBONUS 110%

      CHI PUO USISFRUIRE DEL SUPERBONUS 110%:

      • PERSONE FISICHE che agiscono al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti o professioni;
      • CONDOMINI;
      • ISTITUTI AUTONOMI CASE POPOLARI (IACP) comunque denominati e gli enti con le stesse finalità sociali;
      • COOPERATIVE DI ABITAZIONE a proprietà indivisa;
      • ORGANIZZAZIONI NO PROFIT;
      • ASSOCIAZIONI e SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE (ASD).

      Le nuove disposizioni, che consentono di fruire di una detrazione dall’IRPEF del 110% delle spese, si aggiungono a quelle già vigenti che disciplinano le detrazioni dal 50 all’85 per cento delle spese spettanti per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. Ecobonus).

      INTERVENTI che prevedono SUPERBONUS 110% nel settore edilizio (c.d. TRAINANTI):

      1. Realizzazione di isolamento termico
      2. Interventi per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale
      3. Messa in sicurezza antisismica

      Il Superbonus 110% spetta anche a tutti gli altri interventi di efficienza energetica SE SVOLTI congiuntamente ad uno degli interventi trainanti sopra riportati e precisati dal decreto sempre nei relativi limiti di spesa previsti.

                  E’ possibile procedere alla Cessione del credito d’imposta sia per il Superbonus 110% che per gli altri interventi di recupero del patrimonio edilizio, riqualificazione energetica e per riduzione del rischio sismico anche se le detrazioni sono in misura diversa rispetto al Superbonus.

                  La cessione può essere effettuata anche in relazione a ciascun stato di avanzamento lavori (SAL) che, in relazione al Superbonus, non potranno essere più di due, il primo per almeno il 30% dei lavori ed il secondo pari ad almeno il 60% dell’intervento complessivo.

                  Affianco all’acquisto del Credito di imposta, si può prevedere anche una eventuale APERTURA DI CREDITO PER ANTICIPO CONTRATTI/FATTURE (sia per privati, condomini ed imprese). I crediti ceduti reintegreranno la relativa eventuale apertura di credito.

                  SCRIVICI: le strutture aderenti alle operazioni di finanziamento ed acquisto dei Crediti d’imposta, risponderanno a qualunque vostra esigenza con diverse opzioni e soluzioni personalizzate per la vostra famiglia, condominio ed impresa.

      Modulo Contatto SuperBonus 100%

        Nella compilazione del modulo vi preghiamo di essere più precisi possibili in modo da indirizzare la richiesta al professionista più "corrispondente" (per le famiglie, per i condomini o per le imprese),
        copia del form sarà inoltrato anche alla vostra casella di posta elettronica (se non la ricevete, avete indicato un indirizzo mail errato!)