…ora tocca alle aziende Italiane….

ora dobbiamo salvare le aziende italiane

……..esattamente 5 mesi fa (23 febbraio 2020) ci fu un comunicato stampa sull’imminente chiusura (zona rossa) delle prime 5 province in Italia…. tra queste, c’era quella da cui vi scriviamo: Padova

Il giorno dopo, la comunicazione dell’invio di 500 agenti per pattugliarle ed evitare entrate ed uscite…. io e le mie bambine eravamo in montagna (non “rossa”)…. ascoltammo e loro ne furono felici: “per 10 giorni niente scuola!!!”… Non finì così, perché in realtà a scuola non ci torneranno più fino ad almeno il mese di settembre 2020….

Dopo alcuni giorni toccò a tutta la Regione Veneto, ed il 9 marzo tutta l’Italia era in (termine ormai d’uso comune) lockdown (quarantena imposta dal Governo). Da lì partì una escalation di imposizioni….giuste o sbagliate, solo la storia ce lo saprà dire. Ma certamente la maggior parte delle aziende ha dovuto chiudere la propria attività e/o produzione… alcune definitivamente…. Non siamo politici non commenteremo, anche se ognuno di noi ha la propria idea, quanto accaduto…. Cercheremo di essere più pragmatici possibili e pertanto…

dopo questo riassunto del recente passato…. alcune proposte…..

  • Investimento + liquidità
  • intervento minimo 100.000,00 € massimo 5 milioni di €
  • società di capitali con almeno due bilanci depositati
  • la quota liquidità non dovrà superare quella per investimento
  • fatturato minimo dell’azienda richiedente 1,5 milioni di euro
  • inoltro CR
  • inoltro e/c ultimi 2 trimestri utili
  • Controllo bilanci “pre deposito” con rating complessivo
  • inoltro bozza di bilancio in formato CEE (quindi gli ultimi due esercizi a sezioni contrapposte)
  • eventuale bozza della nota integrativa
  • inoltro CR ultimi 12 mesi
  • riceverete indici e suggerimenti per migliorare la performance di “bancabilità” del vostro bilancio e/o eventuali rating per accesso alle garanzie pubbliche
  • Paghiamo noi i vostri fornitori più rilevanti
  • elenco dei vostri fornitori per importi di fornitura maggiori di 2 milioni annui
  • il fatturato minimo per essere clienti è di 15 milioni
  • inoltro CR ultimi 12 mesi
  • eventuali contratti di fornitura
  • Sostegno al circolante – acquisto scorte di magazzino
  • aziende con fatturato minimo di 5 milioni
  • importo minimo 350.000,00 €
  • almeno due bilanci depositati
  • elenco dettagliato impegni in essere
  • Sostegno all’internazionalizzazione e commercio con l’estero
  • per apertura sedi commerciali
  • cessione di beni all’estero (tutti i Paesi, salvo black list)
  • lettere di credito
  • finanziamento per fiere
  • finanziamento per acquisizioni di sedi commerciali
  • valutazione dei potenziali clienti
  • Acquisto crediti commerciali
  • fatturato minimo 1,5 milioni
  • fatturato minimo delle aziende vostri fornitori 5 milioni
  • acquisizione dei vostri crediti in toto o per singoli fornitori
  • Acquisto credito IVA
  • Importo minimo dell’IVA da cedere 750.000,00 €
  • Verifica esigibilità con due diligence a cura dell’ente erogante
  • CR regolare
  • Fatturato minimo dell’azienda cedente 20 milioni di €
  • Acquisizioni strategiche Italia/Estero
  • Acquisto “concorrenti”
  • Acquisto rami di azienda
  • Investimenti produttivi
  • Fatturato minimo azienda richiedente 15 milioni
  • Operazione proponibile non inferiore a 3 milioni

Le operazioni su elencate potranno essere ultimate utilizzando, quando presenti, le agevolazioni Covid-19 o senza alcuna agevolazione nel qual caso non ce ne fossero. I player a cui, ogni specifico consulente, assegnerà la singola operazione, sono tutti censiti nei rispettivi albi Nazionali o internazionali e comunque tutti Vigilati dai rispettivi organi di controllo. Quasi la totalità del player agiscono senza alcun limite / massimale di importo erogabile. Le aziende beneficiarie devono avere fatturati minimi di 1,5 milioni (in base all’operazione finanziaria) e massimo di 450 milioni.

Per maggiori informazioni, prime analisi o chiarimenti su costi si prega di utilizzare il form presente in Contatti

azienda-italia.it Tutto un altro MOnDO di fare finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *